Sistemi elettorali

Il voto alternativo avrebbe cambiato la storia delle elezioni britanniche?

leave a comment »


Il voto alternativo avrebbe cambiato la storia delle elezioni britanniche?

Difficile dirlo, però possiamo citare una ricerca inglese del British Election Study che ha preso in considerazione le ultime sei elezioni legislative. L’esito finale non sarebbe cambiato poi di molto, se non per il chiaro guadagno di seggi a tutto vantaggio della terza forza in campo, ossia i Liberaldemocratici.
Nel primo grafico vengono riportate le seconde preferenze degli elettori dei tre partiti maggiori. Come potete vedere, gli elettori dei Conservatori e dei Laburisti non hanno dubbi nell’assegnare mediamente il 60% delle preferenze ai candidati Liberaldemocratici.

Sulla base di queste preferenze, il secondo grafico mostra l’esito finale, in termini di seggi. Come detto, i Liberaldemocratici avrebbero ottenuto un buon guadagno, specialmente nelle elezioni del 1997 che avrebbero visto anche una sonora sconfitta dei Conservatori (70 seggi anzichè 165).
Poco, o nullo, l’impatto sui Laburisti.

Nel terzo grafico, la stessa distribuzione dei seggi viene riproposta in modo più chiaro.

Innegabile è, in questo caso, il vantaggio della terza forza di “centro”, che ottiene la maggior parte delle preferenze così da destra come da sinistra.
Spostiamoci dall’Inghilterra e andiamo in Irlanda del Nord. 
Qui vige il Voto Singolo Trasferibile (STV), anch’esso un sistema che permette all’elettore una scelta ordinale, ma non tanto quanto il Voto Alternativo.
Cosa sarebbe avvenuto se l’Irlanda del Nord avesse adottato l’AV?
Il problema di una simulazione, in questo caso, non è da poco: i dati sulle elezioni sono disponibili solo a livello circoscrizionale. E allora ci può aiutare una simulazione eseguita da Rupert Taylor, autore di un saggio sulla teoria consociativa in Irlanda del Nord.
Taylor ipotizza come assunto base la creazione di collegi uninominali ed utilizza quindi le elezioni locali come unica fonte disponibile. Al nostro scopo, egli manipola le aree elettorali al fine di ottenere 78 collegi per il periodo 1973-1989. Per il periodo 1993-2005, durante il quale l’Assemblea vede aumentare i propri membri da 78 a 108, i 101 distretti locali vengono trattati come fosse collegi uninominali e gli esiti finali resi proporzionali in base al totale di 108 seggi.
I risultati di questa simulazione sono riportati nella tabella seguente.

La prima parte mostra la distribuzione dei seggi in proporzione ai voti di prima preferenza, utilizzando la formula Sainte-Lague. La seconda parte mostra i risultati elettorali in base al isstema maggioritario plurality. Brevemente: l’effetto che si sarebbe ottenuto sarebbe stato molto importante per la fazione unionista, con un grande successo dell’UUP. Molto meno grave per i nazionalisti, dove il SDLP sarebbe rimasto il vincitore della contesa.
Ma la cosa che a noi interessa maggiormente è la terza parte della tabella, che simula gli effetti del Voto Alternativo.
La simulazione in questo caso ci suggerisce che l’AV sarebbe stato molto favorevole per l’UUP, piuttosto del maggioritario plurality. Infatti, in tutte le elezioni salvo nel 1997, la percentuale dei seggi per l’UUP sarebbe stata più alta rispetto all’utilizzo del plurality.  Questo sistema avrebbe anche ridotto la disproporzionalità del DUP nel 2005 e nel 2007 (sempre in base al plurality).
Per ciò che concerne la parte nazionalista, il vantaggio principale per il SDLP sarebbe occorso dopo l’ingresso del Sinn Fein nell’arena politica e avrebbe inoltre ridotto la rappresentanza di quest’ultimo dopo la vittoria del 2001.
In precedenza abbiamo detto che l’AV favorisce una politica volta alla moderazione. E’ giusto quindi far notare che l’Alliance Party sarebbe stato praticamente azzerato, con le sole eccezioni del 1977 e 1997.
Resta il fatto che fare simulazioni elettorali sul Voto Alternativo è compito arduo e spesso poco preciso.

Written by sistemielettorali

14 marzo 2010 a 17:08

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: