Sistemi elettorali

Elezioni presidenziali in Costa Rica

leave a comment »


Il 7 febbraio si sono tenute in Costa Rica le elezioni presidenziali.
Il Presidente è eletto da una maggioranza qualificata per un periodo di 4 anni.
Il sistema del Costa Rica è abbastanza interessante. Si tratta infatti di un doppio turno nel quale un presidente viene eletto al primo turno se ottiene il 40% dei voti. Questo sistema è diverso rispetto alla gran parte degli altri paesi, nei quali si va al ballottaggio se non si arriva alla maggioranza assoluta.
Segnalo anche altri casi come la Sierra Leone (55%), l’Argentina (45%), l’Ecuador (40%, ma con un margine del 10 sul secondo arrivato), nei quali il quorum per essere eletti è diverso dalla canonica maggioranza assoluta.
Abbassare la quota del 50%, tuttavia, si presta a dubbi e intepretazioni.
Però occorre anche dire che l’utilizzo del doppio turno (TRS) congiuntamente ad una soglia ben ponderata può essere una soluzione molto efficente.
Spesso, infatti, al primo turno si presentano molte liste indipendenti che, anzichè ricercare subito qualche apparentamento, intendono “misurare” il loro peso, in vista del secondo turno. Nulla di male, per carità.
Certo è che, in queste situazioni, il primo turno si comporta un po’ come fosse un sistema proporzionale dal punto di vista delle alleanze: ognuno va per sè e sostiene il candidato di bandiera.
Se invece, diciamo, i partiti fossero coscienti del fatto che l’elezione del Presidente può ragionevolmente decidersi anche al primo turno, allora le cose cambierebbero.
Ciò produrrebbe, fin da subito, un gioco di alleanze, che sarebbe poi maggiormente “raffinato” nel caso si andasse al ballottaggio.
Il dubbio maggiore, come appare chiaro, è rappresentato dalla soglia minima. Una soglia troppo bassa darebbe meno forza al Presidente, al quale mancherebbe il necessario sostegno popolare. Una soglia troppo alta non produrrebbe, per l’appunto, alcuna forza aggregante tra le liste che sostengono i candidati.
Ecco perchè il 40% che vige in Costa Rica mi sembra un compromesso interessante che, in astratto, potrebbe funzionare anche in Italia nel caso si andasse verso un sistema presidenziale o semi-presidenziale.
Qui di seguito l’esito delle elezioni.

Repubblica del COSTA RICA
Elezioni presidenziali del 7 febbraio 2010
===================================================================
Fonte: Supreme Electoral Tribunal website

Partiti
* AC – Accion Ciudadana (Citizen Action)
* AP – Alianza Patriotica (Patriotic Alliance)
* FA – Frente Amplio (Broad Front)
* IN – Integracion Nacional (National Integration)
* LN – Liberacion Nacional (National Liberation)
* ML – Movimiento Libertario (Libertarian Movement)
* PAE – Partido Accesibilidad sin Exclusión (Accessibility Without
Exclusion)
* RC – Renovacion Costarricense (Costa Rican Renewal)
* USC – Unidad Social Cristiana (Social Christian Union)

Written by sistemielettorali

19 febbraio 2010 a 14:30

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: