Sistemi elettorali

Il sistema elettorale norvegese

leave a comment »


Il sistema elettorale norvegese si basa sul principio della rappresentanza proporzionale in circoscrizioni plurinominali.
Il paese è suddiviso in 19 circoscrizioni corrispondenti alle province, inclusa la municipalità di Oslo che è una provincia a se stante. Il numero dei parlamentari è di 169, eletti per un periodo di 4 anni.
La determinazione del risultato elettorale è definita in due passaggi. Nel primo si stabilisce il numero di seggi spettanti a ciascuna lista Con il metodo Sainte-Lague modificato (ciò significa che il numero dei voti ottenuti dalla singola lista viene prima diviso per 3,5,7,9…etc..etc).
Quindi si eleggono i candidati delle varie liste.

Esempio.

 

Conservatori

Laburisti

Progressisti

Socialisti

Cristiani

Centro

Voti totali

81 140

80 862

39 851

26 295

12 187

11 229

1,4

57 957  (1)

57 758  (2)

28 465  (3)

18 782  (6)

8 705

8 020

3

27 046  (4)

26 954  (5)

13 283  (9)

8 765

4 062

3 743

5

16 228  (7)

16 172  (8)

7 970

 

 

 

7

11 591  (10)

11 551  (11)

 

 

 

 

9

9 015

8 984

 

 

 

 

I conservatori conquistano i seggi 1, 4, 7 and 10
I laburisti conquistano i seggi 2, 5, 8 and 11
I progressisti conquistano i seggi 3 and 9
I socialisti conquistano il seggio 6

Ci sono alcune eccezioni alle regole menzionate:

1 – “Levelling seats”: questi seggi sono creati per risolvere cià che viene ritenuto ingiusto: un partito potrebbe in teoria ottenere un numero di voti totali non sufficientemente alti per conquistare un mandato in ogni provincia. Un partito deve raggiunger eil 4% del totale dei voti per poter concorrere ai “levelling seats”

2 – rural additional: circoscrizioni scarsamente popolate ottengono più mandati rispetto alla popolazione residente. Questo previene che il voto nella città abbia sempre maggior peso rispetto al voto delle campagne, anche se questa regola è oggetto di recenti critiche.

3 – pochi partiti, pochi mandati: tutti i 7 partiti rappresentati in parlamento concorrono nelle 19 province. Oltre a questi, altri 21 partiti si sono presentati alle ultime elezioni. Queste liste competono tutte per gli stessi seggi e nelle circoscrizioni con pochi mandati, nessuna di queste liste ha speranze di ottenere un seggio. Ciò è parzialmente compensato dai “levelling seats”, ma solo per quei partiti che superano lo sbarramento del 4%.

 Per le elezioni del 2009, questa è la distribuzione dei seggi, inclusi i “levelling seats”:

County

Seats

Østfold

9

Akershus

16

Oslo

17

Hedmark

8

Oppland

7

Buskerud

9

Vestfold

7

Telemark

6

Aust-Agder

4

Vest-Agder

6

Rogaland

13

Hordaland

15

Sogn og Fjordane

5

Møre og Romsdal

9

Sør-Trøndelag

10

Nord-Trøndelag

6

Nordland

10

Troms

7

Finnmark

5

Total

169

 Qui di seguito, gli indici di proporzionalità del sistema politico norvegese, calcolati dalle elezioni del 1989:

Norway L-H G L
1989 5,10 3,72 3,91
1993 6,35 3,87 3,70
1997 6,14 3,80 4,40
2001 7,52 3,22 1,82
2005 3,91 2,78 3,40
2009 4,45 2,15 2,48
tot 33,46 19,54 19,71
media 5,58 3,26 3,29

Written by sistemielettorali

21 settembre 2009 a 13:50

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: